Pisciamo tra le rose
tra le rose pisciamo.
Do e do quattro.
Quatro e do sie.
Do e do quattro.
Quatro e do sie.
Mariarosa scoresa.
Scoresa Mariarosa.

E misureremo il vostro col nostro
e se troveremo il nostro
più lungo del vostro
taglieremo un pezzo dal nostro
e lo giunteremo al vostro
in modo che il nostro
sia uguale al vostro
cosicchè il vostro
ed il nostro comparati
siano uguali, e metteremo il nostro
nel culo vostro.

Nel primo (2º, 3º, 4º, …) mistero lussurioso (godurioso, peccaminoso, voluttuoso, misterioso, fantasioso, -oso, ecc.)
si contempla…

Sant’Amelia
che si metteva in culo una botteglia
per ubriacare il verme solitario

Sant’Arturo
che col cazzo nel futuro
inculava i posteri…

Sant’Agnese
che mangiava uova
e cagava maionese…
(che con le pezze del marchese
lucidava i mobili…)

Sant’Ambrogio
che col cazzo ad orologio
soppesava gli attimi…
(istituiva l’ora legale…)

Sant’Asdrubale
che col cazzo fra le nuvole
inculava i paracadutisti…

Santa Benigna
che per difendere la verginità
si metteva in figa un palo da vigna

San Bonaventura
che mangiava legna
e cagava segatura…

Santa Bruna
che con la figa a mezzaluna
aiutava Gheddafi…

San Brunone
che col cazzo bianco e marrone
lo vendeva per castagna…

San Casimiro
che col cazzo a ferro da stiro
faceva la piega ai coglioni…

Santa Cecilia
che con la fica a conchiglia
catturava i bigoli…

San Cirillo
che col cazzo fatto a spillo
inculava i microbi…

San Clemente
che col cazzo evanescente
inculava le anime…

San Colletta
che col cazzo a buretta
titolava gli acidi…

Santa Cunegonda
che con la fica fatta a fionda
abbatteva i passeri…

Sant’Elisabetta
che con la figa a bacchetta
puniva i cazzi ribelli…

Sant’Ermete
che col cazzo fatto ad ariete
demoliva gli alberi…

Sant’Ernesto
che col culo fatto a cesto
allenava il Simmental…

Sant’Eròs
che col cazzo a Warner Bròs
sborrava in tecnicolor…

Sant’Esaù
che col cazzo rosso e blu
correggeva i compiti…

Sant’Evarista
che con la fica fatta a pista
allenava Bartali…

San Fattore
che col cazzo a bimotore
bombardava il Vaticano…

San Fiorello
che col cazzo a ramoscello
dava la pace al Vietnam…

San Florinto
che col cazzo dipinto
allestiva personali…

San Galeazzo
che col cazzo fatto a cazzo
passava inosservato…

San Gallo
che col cazzo giallo
faceva la spia ai cinesi…

San Gedeone
che col cazzo a galeone
inculava le balene…

San Giacinto
che col culo a labirinto
ingannava i busoni…

San Giobatto
che col cazzo piatto
inculava le sogliole…

Santa Gioconda
che con la figa fatta a sponda
arginava il Po…

San Giovanni Bosco
che col culo fatto a chiosco
vendeva Panorama…

Sant’Ignazio
che col cazzo nello spazio
rimorchiava i missili…

Sant’Ilario
che col cazzo sul binario
deragliava i

rapidi…

Sant’Isidoro
che col cazzo tutto d’oro
svalutava il dollaro…

San Leone
che col cazzo ad equazione
ricercava i limiti…

San Marcello
che con il cazzo a pennello
inculava i critici della Biennale…

San Massimino
che col cazzo fatto a grissino
inculava i frati grossi…

Santa Minerva
che mangiava i pomodori
e cagava conserva…

Santa Monica
che con la fica a fisarmonica
assordava gli angeli…

Sant’Ottone,
che con il cazzo ad arpione
fiocinava le foche…

San Paziente
che col cazzo a salvagente
salvava i naufraghi…

San Pietro
che con l’uccello nel di dietro
inculava i gamberi…

San Polluce
che col cazzo fatto a duce
inculava i popoli…

San Procopio
che col cazzo a periscopio
inculava i naufraghi…

Santa Regina
che col culo pieno di paraffina
lucidava i mobili

San Roberto
che mangiava l’ombrello
e lo cagava aperto…

Santa Scolastica
che con la figa a svastica
spaventava gli ebrei…

San Severo
che col culo tutto nero
inneggiava al duce…

San Simone
che con il culo a cannone
cagava proiettili da 88…

Santa Teresa
che con la mona fatta a fresa
segava i coglioni…

Sant’Umberto
che in culo a tutti
andava da esperto…

San Valente
che dava il ricostituente
alle spirochete pallide…

San Vittore
che col cazzo a trimotore
rimpatriava i reduci…