Partecipante per la seconda volta al torneo di Brescia, dopo l’en plein dello scorso anno, si riconferma anche quest’anno la  squadra da battere e  pur essendo stata collocata nel girone di ferro composto da  Old Brescia, Old Seregno ed  Old Bergamo, riesce a collezionare due bellissime vittorie ed una sola sconfitta di misura ad opera dei fortissimi e mastodontici padroni di  casa. A  farne le spese questa volta sono state due squadre lombarde: i Brianzoli di Seregno ed i Bergamaschi delle prealpi Orobie; la prima vittoria ad opera dei rugbisti civitonici è arrivata  con una meta di Federico De Lorenzi,  il più mingherlino, la seconda è arrivata per merito di Giuseppe Lanzi, il più prestante ma anche il più famoso (ex nazionale) del gruppo.

La squadra in campo:

  • piloni: Bruno Becchetti , Alessandro Maccioni, Silverio Lussu, Claudio Conti;
  • tallonatori: Maurizio Savi e Sergio Rughi;
  • seconde linee: Antonio Sini e Nicola Ulisse;
  • terze linee: Daniele De Lorenzi, Giovanni Pellegrini, Giuseppe Lanzi;
  • mediano di mischia: Antonio Angeletti;
  • mediani  d’apertura: Irmo Santori e Giorgio Rauco;
  • centri: Anacleto Antonelli, Sandro Adamo , Giorgio Grimaldi;
  • ali: Angelo Urbano Caon, Federico De Lorenzi,  Franco Cristaldi, Francesco Vincenzi;
  • estremo: James Skeate.

I rugbisti civitonici, dopo il successo del connubio rugby- birra ITINERIS del  1° torneo  organizzato il 5 maggio a Civita Castellana, ormai portano sempre con sé  alcune casse della  famosa birra civitonica extra- strong etichettata Old Amatori Rugby Civita Castellana da distribuire ai colleghi avversari, un gesto certamente  cordiale, ma che nasconde sotto sotto la volontà recondita di verificare, nel celebre  terzo tempo, la tenuta alcolemica dei suoi avversari.

Una bella giornata di sport corredata da un terzo tempo, oltre che mangereccio,  musicale e danzante, dove i rugbisti civitonici si sono esibiti con trenini  in perfetto stile carnascialesco e per onorare fino in fondo la favola disneyana, hanno dispensato leggiadri passi di danza  ad una signora di mezza età dello staff;  tra i più dinamici in questa nuova attività ludico-sportiva dobbiamo annoverare il goliardico e  sempre verde  Anacleto Antonelli, soprannominato mezzo tacco.

Civita Castellana 30 maggio 2012

Il Responsabile della comunicazione   Francesco Urbanetti