Fonte: http://www.egor2012.it/it/news.asp
Parteciperà all’evento assieme a Vittorio Munari

L’undicesima edizione dell’Egor, il festival europeo del rugby dedicato agli over 35 in programma a Trieste tra il 14 e il 18 giugno prossimi, conterà su un ospite di tutto rispetto: é notizia di oggi infatti la partecipazione dell’ex azzurro Cossara nelle inedite vesti di testimonial della kermesse.
Triestino di nascita e veneto di adozione, Umberto Cossara ha calcato i campi più importanti d’Italia vincendo due Coppe Italia a Padova e lo scudetto nel 1978 con il Metalcrom Treviso, squadra di cui é poi divenuto allenatore, mettendo inoltre in bacheca ben 24 presenze con la nazionale di rugby.

«Sono orgoglioso di poter dare una mano agli organizzatori dell’Egor e sono ancor più felice di farlo sostenendo un evento che si terrà nella mia città natale, dove ho lasciato il cuore e nella quale faccio ritorno con cadenza settimanale –esordisce Cossara–. Pur essendo un ex professionista, a differenza di molti altri giocatori io non mi sono mai avvicinato al mondo degli oldies principalmente per colpa di qualche acciacco fisico di troppo. Tuttavia, quando ho saputo che Trieste é stata destinata quale sede per ospitare l’undicesima edizione Egor, ho immediatamente dato la mia disponibilità a promuovere l’iniziativa. Di qui –continua Cossara– la decisione, maturata assieme al locale Comitato organizzatore, di assumere il ruolo di testimonial: un’esperienza nuova e sentita, con l’auspicio che i campi di Prosecco, ripristinati grazie all’intervento delle amministrazioni pubbliche fortemente voluto dal mio amico Elio De Anna, possano agevolare la diffusione del movimento rugbistico in città.»

Assieme a Umberto Cossara, prenderà parte all’Egor anche Vittorio Munari, già protagonista il 17 aprile scorso di un affollatissimo workshop promosso dal Comitato organizzatore pro Egor 2012 assieme alla Camera di Commercio e all’Università di Trieste sul tema dei valori del rugby nel dilettantismo e nel professionismo. L’ex giocatore e allenatore più volte campione d’Italia, oggi giornalista per Sky, sarà così nuovamente presente in città nei giorni della manifestazione, regalando un’ulteriore occasione di visibilità al territorio e suggellando con la propria firma d’autore una kermesse tutta da vivere.

Trieste, 8 maggio 2012