Amichevole del 16-05-2013

Nuova partita per gli ARNOLD, stavolta  andiamo a trovare gli amici di FRASCATI, veniamo accolti nella nuova CLUB HOUSE.

La gioia è quella di sempre, considerando che ci hanno praticamente tenuto a battesimo siamo ansiosi di verificare se il buon gioco espresso nelle ultime partite potrà dare i risultati sperati. La truppa è numerosa e pronta alla partita, neanche il tempo di riscaldarsi e si comincia.
Old Frascati Arnold
Sugli spalti Vipera e Gaetano infortunati nell’inedito ruolo di water boy un saluto a Francesco il ballerino e Pigi che aspettiamo presto, assenti tanti anche il Biondo, il Prof ,Zigano, Stefano, Dario e Fabio che è impegnato con le K-Wai, e così non proprio al completo si entra in campo salutando  l’esordio di Matteo in un elegantissima tenuta, al nome di battaglia “Caterpillar”.

I Frascatani partono a mille, la difesa soffre, ma tiene, sono veloci e per una disattenzione prendiamo una meta.

Il capitano serra le fila, corregge gli errori, distribuisce consiglio ed incoraggiamenti e si riparte.

I mediani giocano alla grande, la palla vola, la mischia finalmente sostiene i trequarti ed una bellissima azione corale è  coronata da  una meta di Pino piè veloce.  Giochiamo davvero bene, Riccardo guida la mischia con maestria, Antonio lancia i trequarti con passaggi precisi ed azioni ficcanti, Giovanni raggiunge velocità supersoniche e Pino chiude ed attacca su tutto il fronte del campo.  Ghine diffonde esperienza e ardimento  alla mischia che regge il confronto con i nostri avversari.  Ugo si esibisce in grandiose rimesse e la sua partecipazione alla partita raggiunge livelli tali da contestare l’arbitro anche quando ci fischia le punizioni  a favore.  Applaudiamo il rientro del Presidente che si distingue per  una inconsueta calma nell’esporre la Sua sapienza tattica.

Tutti giocano con il massimo impegno, la chioma di Asterix corre lungo tutto il campo, i Sarpa Bros svolgono lavoro Pesante ed essenziale, Il Nostro sapiente Brasiliano, placca gli avversari due a due, Ju Quatranu,  gioca talmente bene da meritare i complimenti dell’allenatore del Frascati, Loppo sfiora la meta, Artù-Birillo  difende su quattro avversari per volta e in più di una occasione s’invola verso meta,  Maurizione pare inarrestabile, Obelix  sbuffa come una locomotiva autore di una grande Maul, Paolo chiude ogni buco, Chevalier spinge come solo lui sa fare ed il Menestrello si esibisce in  emozionanti testate, Scaramux supporta ogni azione e si trova su tutte le ruck, Matteo sopperisce con l’impegno alla poca esperienza.

Per una ventina  minuti, il gioco è veloce e preciso, si alza il ritmo,  siamo una squadra  vera pronti a giocarcela con qualsiasi avversario, sembrano intimoriti gli Old del Frascati.

Ma il bel gioco è dispendioso, la fatica ed i colpi si fanno sentire, i cambi sono pochi, la normale evoluzione è il calo fisico , scarsa affluenza d’ossigeno, sono finite le batterie e la tecnica e la resistenza degli amici emerge e il match prosegue – 4 a 1 per il Frascati – ma dopo li schiacciamo sul risultato e da lì non si muoveranno più.  Ahahhahahahhahhah alla prossima e chi lo sa….!!!!!

Doccia e allegria negli spogliatoi, poi di corsa al sontuoso terzo tempo organizzato nella bella nuova club house, Ghinetti intona, la truppa fa il coro, tra fiumi di birra, vino, che accompagnano fumanti primi e gustose grigliate, si termina con fragole e ciambelline rigorosamente a lvino ahhahahah…………  tutto a coronamento di una bellissima serata.

Un GRAZIE agli amici di Frascati,  per l’invito e la splendida serata di Rugby e l’ottimo terzo tempo. Complimenti per il lavoro svolto presso la nuova Club House.

Stanchi ma come sempre contenti ci avviamo verso gli ovali giacigli, a vincere è sempre questo bellissimo sport, che ci regala momenti d’inenarrabile “croccantezza”.

 Non corriamo mai il rischio  di esagerare sottolineando, come dice qualcuno, Io …..  Io smetto quando voglio.