Massimiliano Vinti

Massimiliano Vinti

Uomo simbolo dell’Amatori Catania, capitano della squadra di rugby più catanese che c’è: stiamo parlando di Massimiliano Vinti, per gli amici semplicemente “Max” che ieri tra le mura amiche del Santa Maria Goretti di fronte al pubblico delle grandi occasioni ha dato il suo “addio” al rugby giocato. Per le regole del rugby quarantadue anni bastano per salutare il campo ma per lui, simbolo per eccellenza dei colori biancorossi, che ha cominciato a giocare a undici anni, che si è speso senza riserve sui campi di tutta Italia tra sangue sudore e lacrime dire basta è stato tutt’altro che facile. Combattente, tenace, determinato, ha giocato con la sua Amatori fino alla fine, fino a ieri, nell’ultimo match di questa stagione, l’ultimo da giocatore per un uomo, Massimiliano Vinti, che ha fatto del rugby la sua ragione di vita.

Ogni ricordo, ogni emozione, ogni gesto di questi anni riporta e riporterà “Max” all’Amatori, una squadra che lo storico capitano etneo ha onorato sul campo in ogni partita, con il suo sudore, la sua grinta, la sua straordinaria voglia di fare sempre meglio, una voglia, con la quale Massimiliano, in questi anni  ha stimolato i suoi ragazzi, la sua squadra, i suoi compagni di viaggio.

CONTINUA A LEGGERE SUhttp://www.cataniapubblica.tv/rugby-massimiliano-vinti-storico-capitano-dellamatori-catania-ha-detto-addio-al-rugby-giocato/