rietiSembra intravedersi la luce in fondo al tunnel della lunga ed estenuante crisi tra prima squadra e società che ha rischiato di far saltare la partecipazione del Rugby Rieti all’imminente campionato di serie B, con il team amaranto celeste allenato da Mario Pariboni (nella foto quando allenava il Terni Rugby) inserito nel girone D. A salvare il tutto una cordata di volenterosi Old, che ha dato vita a un gruppo operativo “cuscinetto” e farà ora le veci della società, da tempo ai ferri corti con la squadra, gestendo il campionato e cercando sponsor per sostenere l’intera stagione.

I giocatori degli Arieti Rugby Rieti chiedevano il pagamento dei rimborsi dovuti e l’inserimento di propri rappresentanti nel direttivo del club del presidente Tito Capriccioli. Per questi motivi avevano disertato il raduno precampionato cominciando ad allenarsi per conto loro. Alla base della protesta, sembra, anche un malumore più ampio e generalizzato, accumulato negli anni, tra cui il rapporto con i giocatori e la mancata cura del settore giovanile a partire dal reclutamento nelle scuole.

CONTINUA A LEGGERE SU: http://www.sporterni.it/articolo.php?id=8642